L’EBITDA non è una proxy della cassa

Seppur largamente utilizzato per tale scopo e addirittura proposto dai sistemi di allerta (AQR e Codice della Crisi) l’EBITDA non è una proxy della cassa ovvero non è un indicatore della capacità dell’impresa di generare cassa operativa; per determinare i flussi di cassa operativa è necessario infatti tenere anche dei tempi di incasso e pagamento. Le differenze tra l’Ebitda o Utile + Ammortamenti e Cash Flow Operativo crescono al crescere dei tempi di incasso e pagamento; coincidono solo nell’ipotesi remota che l’impresa effettui i pagamenti e gli incassi contestualmente alla ricezione/invio della fattura.

Dopo aver analizzato in dettaglio come costruire il Rendiconto Finanziario (vedi registrazione), durante il webinar, insieme a Carlo Serroni, professionista di lungo corso con forte esperienza di analisi e valutazione Aziendale, analizziamo diversi casi aziendali per mostrare tali differenze e per capire quale sia l’indicatore migliore dell’effettivo equilibrio finanziario aziendale.

Ospite:
Carlo Serroni – DOCFIN