L’analisi dei bilanci delle Società Cooperative

Secondo la definizione data dall’articolo 1511 del Codice civile, la Cooperativa è una società non speculativa a scopo mutualistico, che si occupa della produzione di beni e servizi (..). La definizione di non speculativa significa che non nasce per profitto, ma per favorire direttamente i soci che ne fanno parte, producendo beni e servizi destinati direttamente a loro. Solitamente, tali beni e servizi vengono ceduti ai soci a condizioni agevolate, rispetto a quelle che troverebbero se li acquistassero sul mercato. All’articolo 1512 del Codice civile si trova invece la definizione di cooperativa a mutualità prevalente. Tali cooperative svolgono prevalentemente la propria attività per favorire i soci e si avvalgono in prevalenza delle prestazioni lavorative degli stessi per conseguire i propri scopi. Le cooperative definite “di consumo”, invece, rientrano nella definizione di cooperative non a mutualità prevalente e producono beni e servizi non solo per i propri soci, ma anche per soggetti terzi.

Le caratteristiche e le finalità di queste società sono tali da richiedere maggiore esperienza da parte degli operatori del sistema del credito chiamati a valutarle. In questo webinar spieghiamo, utilizzando casi reali, come analizzarle, interpretare i segnali di attenzione e valutarne il merito di credito mostra,  quali sono gli elementi da tenere sotto controllo per limitare il rischio di errore.

Ospite:
Simone Di ColantonioCentral Manager Coldiretti – Credit Agri