CORONAVIRUS – I nodi al pettine ci saranno a partire dal 2021. Ecco Perchè

Per valutare l’impatto dell’emergenza Coronavirus abbiamo ipotizzato una contrazione dei Ricavi complessivi del 37,5%, un’ipotesi catastrofica e mai verificata prima; basti pensare che la contrazione dei Ricavi delle Imprese TOP 500 verificatasi a seguito della crisi del 2008 è stata del 12,1% e allora ha determinato la riduzione degli utili complessivi di un solo punto percentuale.

Cosa accadrà nel 2020 a seguito del “lock-down”? Quale sarà il fabbisogno finanziario? Quali settori saranno quelli probabilmente più colpiti? E infine quali misure è auspicabile attendersi per fare in modo che il sistema possa tornare alla normalità prima possibile.

Durante il webinar ripercorreremo l’analisi realizzata per BeBeez/MF (vedi l’articolo qui) in cui abbiamo misurato gli impatti sia su gruppi di imprese omogenei per dimensione e per livello di business (Servizi, Industria, Trader, Commessa) che su oltre 5000 imprese con un profilo di rischio fortemente compromesso; inoltre confronteremo i risultati dell’attuale crisi con lo scenario che si è verificato in occasione della crisi del 2008. Le evidenze numeriche (vedi articolo) dimostrerebbero che l’Italia può farcela e che l’esigenza di maggiori risorse finanziarie si verificherà quando inizierà la ripresa.

Ospiti:
Stefania PeveraroPresidente EdiBeez – Direttore Responsabile BeBeez
Giuseppe ApicellaConsigliere Delegato di Promos Corporate Consulting
Giuseppe FarinacciPartner and Director di Boston Consulting Group
Vincenzo PerroneProfessor of Strategic Management and Organization – Università